|
|

IT / EN

Il Fauno 3.0 - Bistrot - Roma - 2014

A Roma, nei pressi dell’Università La Sapienza,  il Fauno 3.0 Bistrot da la possibilità di rilassarsi in uno spazio dove ambiente e design industriale si incontrano. Gli architetti, Francesco Testa e Stefano Pazzola, hanno realizzato una commistione di legno e ferro, concepiti come un solo elemento. Le luci, a partire da quella naturale che filtra dalle vetrate che costituiscono le pareti del locale, fino ad arrivare alle tre file di lampade sospese, sono parte integrante del progetto ed enfatizzano i materiali impiegati regalando un’atmosfera dal gusto incantato e permettendo una perfetta armonia tra città e natura. Il soffitto, realizzato con tavole di legno, dona profondità allo spazio, che acquista una visione prospettica di ampio respiro e luminosità. Anche la scelta dei materiali e la cura dei dettagli sono state fondamentali, infatti gli architetti hanno deciso di impiegare legno naturale certificato FSC combinandolo con profili metallici prefabbricati riadattati e ripensati per creare nuove sinergie. Lo spazio è scandito dal rispetto delle proporzioni e dagli equilibri delle forme ideate, che si bilanciano grazie alla modulazione degli elementi costruttivi del progetto, utili per creare superfici dinamiche e arricchire l’ambiente senza la necessità di impiegare ulteriori elementi decorativi. I progettisti hanno così creato una foresta post moderna, dove la natura incontra la civiltà industriale in un contesto disteso e rilassante, nel quale non c’è spazio per conflitti o contrapposizioni.

 

Crediti

Realizzato

Cliente: Il Fauno CeP Srls

Superficie: ca. 180 mq

Gruppo: arch. Francesco Testa, arch. Stefano Pazzola.