|
|

IT / EN

Pensiero

La sperimentazione e la rielaborazione dei valori, oltre alla continua ricerca di senso, è la prerogativa del fare artistico. L’architettura è vista come un momento di sintesi sempre in presente nel corso della crescita personale, attraverso un equilibrio sempre differente tra composizione e progettazione. Si rifiuta qualsiasi forma di estremizzazione, pur credendo nel valore della coerenza. La sperimentazione tecnica è parte essenziale del fare architettura e sempre coordinata al processo imprevedibile della ricerca artistica.
Lo studio, è strutturato come un polo culturale, aperto allo scambio ed alla collaborazione tra figure spesso differenti. Tra le occupazioni dell’ufficio, spiccano l’architettura, il design e l’arte in genere, attraverso la partecipazione a concorsi di progettazione. Inoltre si svolgono tutti i necessari servizi tecnici legati al costruire, all’insegna di serietà e passione per il proprio mestiere.